Henry Moore
Henry Moore (1898-1986) Figlio di un minatore irlandese, Henry Spencer Moore nasce a Castleford nello Yorkshire il 30 luglio 1898. Nonostante il desiderio di diventare uno scultore, inizia la sua carriera come insegnante a Castleford. Dopo il servizio militare svolto durante la prima guerra mondiale, frequenta la Leeds School of Art grazie a una borsa di studio per ex-militari. Nel 1911 vince una seconda borsa di studio per frequentare i corsi di scultura alla Royal Academy of Art di Londra. Si interessa alla scultura messicana, egizia e africina che ha modo di vedere al British Museum. Nel 1914 diviene insegnante di scultura alla Royal Academy, incarico che manterrà per sette anni. Nel 1925 ottiene una borsa di studio della Royal Academy che gli permette di visitare l'Italia. La prima personale delle sue sculture si tiene nel 1928 alla Warren Gallery di Londra. Negli anni '30 Moore è membro di Unit One, un gruppo di artisti di avanguardia organizzato da Paul Nash; diventa inoltre intimo amico di Ben Nicholson, Barbara Hepworth e del critico Herbert Read. Dal 1932 al 1939 insegna alla Chelsea School of Art. l'artista ha una forte influenza sul movimento surrealista inglese anche se non è del tutto legato ai suoi principi. Nel 1940 è nominato "artista di guerra" e riceve l'incarico dal War Artists Advisory Committee (Comitato degli artisti di guerra) di eseguire disegni raffiguranti scene di vita nei rifugi antiaerei. Dal 1940 al 1943 si dedica quasi esclusivamente al disegno. Nel 1941 si tiene la prima retrospettiva al Temple Newsam a Leeds. Nel 1943 riceve l'incarico di scolpire una Madonna e Bambino per la Church of St Matthew a Northampton, che costituisce la prima di una importante serie di gruppi scultorei di famiglia. Nel 1946 il Museum of Modern Art di New York allestisce una importante retrospettiva all'estero. Nel 1948 vince il Premio Internazionale di Scultura alla Biennale di Venezia. Negli anni '50 esegue alcune importanti commissioni pubbliche fra le quali una Figura sdraiata nel 1956-58 per il palazzo dell'UNESCO a Parigi. Nel 1963 gli viene conferito il British Order of Merit. Celebra il suo ottantesimo compleanno con una rassegna organizzata dall'Arts Council of Great Britain alla Serpentine di Londra; in questa occasione dona una gran parte delle sue sculture alla Tate Gallery di Londra. L'artista muore il 31 agosto 1986 a Perry Green, Much Hadham, nella contea dello Hertfordshire.