Stefania Fabrizi
Stefania Fabrizi è nata a Roma nel 1958, dove vive e lavora. Con una pittura di grande potenza figurativa, l’artista descrive i frammenti di un mondo sospeso tra mediaticità e misticismo, in cui l’energia della stesura si fonde ad una folgorante qualità iconica, in un’opera che sembra rappresentare la natura sospesa e il respiro possente di una fisicità ibrida e sublimata. Atleti e androidi, mistici e supereroi, guerrieri e penitenti si rivelano così nella loro vera sostanza mutante di creature scaturite da un codice genetico ancora ignoto, esseri nuovi emersi da una pittura che, nella sua classicità futuribile, riesce ancora a porre l’uomo al centro di un universo negativo e di uno spazio al limite della dissoluzione entropica. (Lorenzo Canova) Dal 1992 ha esposto in mostre personali e collettive, sia private che pubbliche: Galleria Il Polittico, Roma - Cantieri Culturali alla Zisa, Palemo - Palazzo delle Esposizioni, Roma - Galleria Maniero, Roma - Studio Gobbi, Roma - Museo d’Arte Paolo Pini, Milano - Ex Mattatoio, Roma - Trevi Flash Art Museum - Tokyo Museum - Parlamento Europeo Bruxelles - Museo del Corso, Roma - Cartiere Vannucci, Milano - Flower East Gallery, Londra - Mahmoud Khalil Museum, Cairo, Egitto. Tra le mostre degli ultimi anni ricordiamo: Arte Italiana per il XXI secolo, Palazzo del Ministero degli Affari Esteri, Roma - a.i. On the edge of vision. New idioms in indian & italian contemporary art, Victoria Memorial Hall, Calcutta - Cantiere in corso, ARATRO Archivio delle Arti Elettroniche, Uni- versità degli Studi del Molise (CB) - Arte Italiana, Palazzo Reale, Milano - Quadriennale d’arte di Roma, Palazzo Esposizioni, Roma - Artisti Italiani e Cinesi a confronto, Padiglione Italia, Expo Shanghai, Shanghai, Cina - Centro Borges, Buenos Aires, Argentina - Crosscurrents, Nigeria - Padiglio- ne Italia 54 Biennale, Roma - Workshop, Istituto di Cultura Italiano, Tripoli.