Marco Sudati
Nato a Cremona nel 1948, trascorre la sua infanzia in un paese di provincia attraversato dal fiume Adda, Pizzighettone: è questo il luogo che lo influenzerà nei suoi racconti pittorici di un mondo interiore che vede il suo protagonista, Geremia, diventare suo alter ego: un Marco Sudati mai cresciuto, sempre in nuove situazioni a confronto tra natura e progresso, dove un albero diventa una casa ed i ricordi dell’infanzia affiorano tra voli di aquiloni. Negli anni ’90 l’artista espone a Parigi, New York, San Francisco: i suoi racconti attraversano il mondo, coinvolgendo emotivamente lo spettatore e portando parte d’Italia al di la dell’oceano. Diverse sono le occasioni espositive e le mostre collettive in cui le opere di Sudati sono state esposte (se no sembrava che fosse l’artista ad essere esposto!! )presso la Galleria Colossi Arte Contemporanea, tra le quali LUNA e l’altra. The art side of the moon dedicata allo sbarco dell’uomo sulla luna nel suo quarantesimo anniversario e il progetto L’ITALIA S’E’ DESTA? rivolto invece al Centocinquantesimo anniversario dell’Unità del nostro Paese.