Silvano De Pietri
Silvano De Pietri nasce nel 1944 a Felino (PR), vive e lavora a Parma. “[…]Non so se sia del tutto un bene, ma la pittura di Silvano De Pietri certo non cerca il mercato: lo testimonia il fatto che, svolgendo un’attività quasi ‘segreta’, poche volte l’autore si è presentato al pubblico di galleria. Il coraggio, poi, è reso palese appunto dalla difficile scelta di un realismo che non sottace, ma anzi porta con sé tutti i traumi teorici da cui nasce, che sembra ingenuo ma non lo è; per questo, nonostante la piacevolezza d’acchito, è un realismo di lettura complessa. […]In De Pietri, però, com’è giusto per chi appartiene a un’altra generazione, non c’è più il senso acuto del dramma: questo è soffuso, implicito in apparenze giocose, bendato dal benessere e dalla piacevolezza. E forse è proprio una città come Parma, dalla quale l’artista non si è mai staccato, ad avergli suggerito una simile lettura delle cose: una città di ricchezza e di rimpianti, a tratti vecchia e a tratti quasi infantile, dove la lunga pace postbellica assopisce, ma non sa soffocare, le nuove ansie.” Angela Vettese, dal catalogo della mostra presso Galleria Mazzocchi, Parma, 1990 “[…] A loro volta svelate e sottolineate dal gioco di parole e dal vero e proprio mot d’esprit dei titoli. In questo senso molte opere accentuano un grado di diversità nell’adottare e nell’inventare soluzioni iconiche meno prevedibili rispetto alle formule accattivanti dell’iper e del sur-realismo (standardizzate dei linguaggi pubblicitari) per porsi e per collocarsi in un autentico spazio pittorico di sosta e di rimeditazione di una propria storia e di una propria cultura. Dove anche il genius loci, ma non il localismo, partecipa di una tensione espressiva estesa a metabolizzare le immagini senza svuotarle di ambiguità e ironia.” Roberto Daolio, dal catalogo della mostra presso Galleria Mazzocchi, Parma, 1997 MOSTRE PERSONALI: 1972 EIDOS Milano (testi R. Tassi), Teatro Comunale, Carpi (testo di G. Cavazzini) – 1973 Galleria Correggio Parma (testi G. Cavazzini) – 1974 Galleria 23 Cremona (testi G. Seveso) – 1975 EIDOS Milano (testi M. De Micheli) – 1980 Galleria Vinciana Milano (testi R.Tassi) – 1982 Consigli Arte Parma (testi V. Sgarbi) - 1985 Consigli Arte Parma (testi E. Riccomini) – 1990 Galleria Mazzocchi Parma (testi A. Vettese) - 1997 Galleria Mazzocchi Parma (testi R. Daolio) – 2009 Palazzo Pigorini Parma (testi M. Martini), Contemporanea-mente Parma (testi M. Martini). PRINCIPALI MOSTRE COLLETTIVE: 1972 XXV Premio Suzzara, XI Premio di Disegno; Galleria Delle Ore, Milano; Premio Corticella, Bologna – 1973 XV Premio Vasto, Vasto; V Premio Novi, Modena; Galleria Ciovasso, Milano; III Premio di Chiasso, Torino – 1974 Giovane Immagine Critica, Casa della Cultura, Milano; Arte e impiego Civile, Comune di Cremona; XII Premio di Disegno, Galleria delle Ore, Milano; Ipotesi ’74, Galleria Bergamini, Milano – 1975 “…Della Finzione” Galleria Schreiber, Brescia – 1981 Galleria Vinciana, Milano - 1986 Dieci Artisti da Copertina, Palazzo della Permanente, Milano; XII Rassegna Nazionale città di Pistoia, “Il Pianeta dell’Immaginario”, Pistoia – 1987 XIV Premio Gallarate “La Pittura verso gli Anni Novanta” (premio acquisito), Gallarate; La Natura Morta nell’Arte italiana del Novecento, Castello Estense, Mesola; La Natura Morta nell’Arte italiana del Novecento, Biblioteca Civica, Bari – 1989 I Biennale di Cremona, Cremona – 1990 Attualissima, Arte Fiera Firenze, Galleria Mazzocchi; Acquisizioni 1990, Galleria Civica Modena – 1992 Gioco di Specchi, Galleria Mercato del Pesce, Milano – 1993 Arte Fiera Bologna, Galleria Mazzocchi; Il Gioiello Povero, Galleria Mercato del Pesce, Milano – 1994 “Quadreria Parmense, Arte a Parma dal 1945 ad Oggi, Galleria Mazzocchi, Parma; Mostra Piccolo Formato, Galleria Centro Steccata, Parma; “Oro, Incenso, Mirra”, Arte Fiera Bologna, Galleria Mazzocchi – 1995 Arte Fiera Bologna, Galleria Mazzocchi; Arte Fiera Bologna, Galleria Centro Steccata – 1996 11 x 11, Atelier delle Arti Visive Ducale, Mantova; Il Palazzo fluttuante, Terme Berzieri, Salsomaggiore (Pr) – 1997 “Simboli di fine Millennio”, Istituto Italiano di Cultura di Praga – 1999 “Love – Phone: il telefono dell’amore”, Future Show, Bologna; “Sulle tracce di Narciso”, Atelier, Mantova; Di che Orsetto sei? The Teddy Bears Collection, Ente Fiere Parma – 2000 “Zapping”, Sala del Castello, Montecchio Emilia (Re) – 2001 “Il gioco dell’Arte”, Galleria Kalòs, Parma; “Museum”, mostra arte moderna e cont., Parma; - 2002 “Senza Filtro”, Galleria Visivo Uditivo, Parma – 2003 “Quando l’arte è vita”, Pavia; Alphacentauri estate VIII, Ragazzola (Pr) – 2004 “Natura Morta?”, Galleria Schreber, Brescia – 2005 “Matta Mattioli e gli Altri”, Galleria Centro Steccata, Parma – 2006 “MiArt”, Galleria Centro Steccata; “Trecento artisti a palazzo”, Cesano Maderno (Mi) – 2007 GNAM-gastronomia nell’arte moderna, Ex Cinema Trento, Parma – 2008 Omaggio al Correggio, Galleria Centro Steccata, Parma – 2009 Antologica, Palazzo Pigorini, Parma; Mondobugia, Galleria Mazzocchi, Parma; La Subbia, Pietrasanta; Contemporanea-mente, Parma – 2011 54° Biennale di Venezia, Padiglione Italia.