Walter Guidobaldi nasce nel 1949 a Roncolo di Quattro Castella (Reggio Emilia) dove tutt’ora vive. Studia all’Accademia di Belle Arti di Bologna per poi trasferirsi a Milano, dapprima come studente dell’Accademia di Brera e poi come docente al Liceo Artistico dell’Accademia per trent’anni. Tra i suoi insegnanti di Brera Luciano Minghuzzi e Alik Cavaliere. Milano gli permette di entrare in contatto con il mondo delle gallerie d’arte (esordisce allo Studio Cannaviello nel 1979) e con altri artisti. Dopo una prima vicinanza al concettuale, Wal si allontana completamente dal razionalismo ed intellettualismo e nel 1980 aderisce al gruppo dei Nuovi-nuovi tenuto a battesimo da Renato Barilli, Francesca Alinovi e Roberto Daolio in occasione della mostra alla Galleria comunale di Arte Moderna di Bolo- gna. E’ il momento del passaggio dalle opere figurative di richiamo fumettistico al cosiddetto ciclo “delle api”: il motivo iconografico dell’ape, presen- te in tutte le sue opere e continuamente rielaborato da una tela all’altra è la citazione di un emblema militare francese della prima guerra mondiale. Le api segnano anche il passaggio da una pittura dalle forme ancora naturalistiche a una riduzione della forma naturale alla sua traccia schematiz- zata; ne consegue un progressivo passaggio verso l’astrazione geometrica e informale dove il corpo dell’ape arriva ad annullarsi nel vortice di una frenesia di memoria futurista e vangoghiana, sino alla realizzazione scultorea tridimensionale dell’ape stessa. Il passaggio alla scultura avviene nel 1984 quando una ditta specializzata in giochi per bambini e arredi di scuole per l’infanzia commissiona all’artista la realizzazione di un grande parco giochi, che in seguito sarà esposto in importanti mostre a Parigi, Genova e Milano; le stesse opere verranno utilizzate nel 1987 come scenografia di un programma per bambini trasmesso dalla Rai. Il passo dalla scultura bidimensione a quella tridimensionale è breve e le prime sculture raffi- gurano inizialmente bambini paffuti, impegnati in esercitazioni ginniche di destrezza su morbidi cuscini o in improbabili piramidi umane, ma anche animali, domestici e non, che sono talora associati a un putto o che autonomamente occupano la scena. Tutto si svolge all’insegna di un’ironia, di un gioco, di una spensieratezza, e di quella tenerezza che sempre caratterizza il rapporto tra bambini e animali; presto, tuttavia, in quest’aura infantile s’insinuano l’enigma e il mistero. Dopo avere lavorato sul monocromo bianco, Wal è progressivamente passato, nelle opere degli ultimi anni, a colori sfarzosi e squillanti, che rivestono il corpo dei putti e degli animali, e, attraverso le tessere del mosaico (ottenute da frammenti di piastrelle di ceramica smaltata), scendono a adornare le ardite nuove strutture su cui questi protagonisti di una infanzia perduta si sono installati, facendosi trofei della memoria. Le opere risultano di assoluta leggerezza, che non è solo propria dei materiali, ma del sentimento della visione, come se queste creature fossero sul punto d’involarsi nell’aria e di farci inoltrare in un mondo rarefatto, dominato dall’immaginazione più sfrenata, dal sogno a occhi aperti, dalla capacità di stupire e di stupirsi; una dimensione forse perduta, della quale proviamo nostalgia. Principali mostre personali e collettive 1977e 1978 Galleria Cenobio Visualità – Kunst/Grenzen, Multi Art Point, Amsterdam – Metafisica del quo- tidiano, Galleria d’Arte Moderna Bologna – Art 9 Basel; 1979 Studio Cannaviello – Mona Lisa im 20. Jahrhundert, Musei d’Arte Moderna, Tokyo, Osaka, Sapporo, Ohita, Chiba; 1980 –dieci anni dopo. I Nuovi-nuovi, Galleria d’Arte Moderna Bologna; 1981 Peinture de che valet, NRA, Paris; 1982 XII Premio Nazionale Città di Gallarate, Galleria d’Arte Moderna Gallarate; 1983 Galleria la Minima, Reggio Emilia; 1984 Galleria Annunciata, Milano – Galleria la Chiocciola, Padova; 1985 XXIV Salon International du jouet, Parc des Expositions de Paris – Musei Civici Reggio Emilia – An- niottanta, Galleria d’Arte Moderna Bologna; 1987 Immagine elettronica, Rotonda della Besana Milano; 1990 Araldica, Studio Cavalieri Bologna; 1993 Musei Civici Reggio Emilia; 1994 Instituto Cultural Cabanas, Jalisco, Messico – Unversity Club, Guadalajara Messico – Studio Venticinque Milano; 1997 Galerie Bertrand Kass Innsbruck – Artisti milanesi, Palais Palffy, Wien; 1998 Galleria Civica, Cortina d’Ampezzo; 1999 Mito moto, Chiostri di San Domenico, Reggio Emilia; 2001 Castello di Rossena, Canossa – Protagonisti Galleria Centro Steccata; 2004 Galerie G. Olomuc (Repubblica Ceca); 2006 MiArt Galleria Centro Steccata; 2007 Baby body, Kunsthalle Darmstadt – Galerie Studio Art Deco, Francoforte – Frank Pages Art Galerie, Baden Baden; 2008 Zonca e Zonca Milano – Galleria Centro Steccata Parma; 2009 Siamo sempre Nuovi-nuovi Frittelli Firenze, Galleria Centro Steccata Parma, Studio Vigato Alessandria, Galleria del Tasso Bergamo; 2009 Galleria d’Arte Radium Artis Pietrasanta; 2010 L’arte mascherata, Officina delle Arti, Reggio Emilia; 2011 XLIV Premio Vasto; nel 2013 mostra “Wal ovvero il rinnovabile mistero della stupefazione” Galleria Centro steccata (Milano); nel 2015 per tutto il periodo di Expo 2015, le sculture dell’artista sono state esposte in un percorso che si espande nella Città di Stresa; 2017 “Il meraviglioso mondo di Wal. Sculture fantastiche, animali magici e dove cercarli”, Museo Casina delle Civette (Roma)

Il rapporto tra Wal e la Galleria dura dagli anni 80 e le opere dell’artista sono sempre presenti in esposizione e nelle numerose fiere alle quali partecipa la galleria.

Prezzo:
-
AFRO (1)Agostino BONALUMI (1)Agostino FERRARI (1)Alberto BIASI (1)Alberto MAGNELLI (1)Aldo SPOLDI (1)Aleandro RONCARA' (1)Alfredo CHIGHINE (1)Alighiero BOETTI (1)Antonella MAZZONI (1)Antonio Ligabue (1)Antonio Michelangelo FAGGIANO (1)Arnaldo POMODORO (1)Arturo VERMI (1)Atanasio SOLDATI (1)Battista LURASCHI (1)Bruno BENUZZI (1)Bruno CASSINARI (1)Bruno MUNARI (1)Camille BRYEN (1)Camillian DEMETRESCU (1)Carlo BONFA' (1)Carlo MATTIOLI (1)Concetto POZZATI (1)Corrado BONOMI (1)Cristina RONCATI (1)Dario BREVI (1)Emilio GRECO (1)Enrico BARBERA (1)Enzo ESPOSITO (1)Ettore SORDINI (1)Felice LEVINI (1)Fernandez ARMAN (1)Francesco DE MOLFETTA (1)Franco ANGELI (1)Franco FRANCESE (1)Franco GENTILINI (1)Gastone BIGGI (1)Giacomo BALLA (1)Giancarlo BARGONI (1)Gianfranco FERRONI (1)Gianni CELLA (1)Gianni DOVA (1)Gianni PEDULLA' (1)Gino MELONI (1)Giorgio CHIESI (1)Giorgio DE CHIRICO (1)Giorgio LAVERI (1)Giusepe DEL FRANCO (1)Goliardo PADOVA (1)Graham SUTHERLAND (1)Hans HARTUNG (1)Hans RICHTER (1)Henry MOORE (1)Jean LEPPIEN (1)Joan MIRO' (1)Karel APPEL (1)Keith HARING (1)Luca ALINARI (1)Luciano BARTOLINI (1)Lucio FONTANA (1)Luigi GROSSO (1)Lutz BROCKHAUS (1)Marcello JORI (1)Marco LODOLA (1)Marino MARINI (1)Mario CEROLI (1)Mario DELUIGI (1)Mario NANNI (1)Mario SCHIFANO (1)Maryan S. MARYAN (1)Mastaka KUBOTA (1)Mattia MORENI (1)Max ERNST (1)Michele CASCELLA (1)Mino MACCARI (1)Oskar KOKOSCHKA (1)PLUMCAKE (1)Pablo PICASSO (1)Paolo BENEFORTI (1)Patrick MOYA (1)Piero DORAZIO (1)Piero RUGGERI (1)Pietro ALBERTO (1)Pietro CASCELLA (1)Pietro GHIZZARDI (1)Renato GUTTUSO (1)Roberto CRIPPA (1)Roberto ORLANDI (1)Salvador DALI' (1)Salvatore FIUME (1)Sandro CHIA (1)Sandro MARTINI (1)Sebastian MATTA (1)Sergio FERMARIELLO (1)Silvano DE PIETRI (1)Ugo LA PIETRA (1)Virgilio GUIDI (1)Vittorio D'Augusta (1)Vittorio MESSINA (1)Vittorio VALENTE (1)WAL (1)Walter VALENTINI (1)